Combattiamo il Digital Divide

Il Digital Divide è il divario che c'è tra le persone che hanno un'adeguata connessione internet (e strumenti) rispetto alle persone che non ce l'hanno, che sia per scelta oppure no. Con il termine Digital Divide non si tiene solo conto degli strumenti tecnologici, si considera anche il divario che c'è nelle capacità informatiche della popolazione. Con l'avvento della digitalizzazione, in particolare dall'inizio del 2020 ad ora (giugno 2021), questo divario è aumentato notevolmente. Il distanziamento sociale ci ha obbligati ad utilizzare sempre di più gli strumenti che la tecnologia offre, sostituendo una serie di servizi, che fossero statali o privati, alla sola modalità "virtuale". Il cambiamento è stato repentino, molte persone hanno accusato questo obbligo di doversi riadattare, soprattutto coloro che non avevano le capacità e/o gli strumenti informatici. Un'altra tesi che rafforza come il Digital Divide sia un problema da dover affrontare è il report DESI 2020, cioè il report dell'Indice di Digitalizzazione dell'Economia e della Società. Il report è in riferimento all'anno precedente, quindi al 2019, e pone l'Italia al 25° posto in classifica rispetto ai 28 paesi europei. Il risultato peggiore però lo raggiungiamo nell'indice del "capitale umano", quindi nelle capacità digitali, in cui l'Italia trova si trova all'ultimo posto tra i paesi europei!



Officina Lavoro Onlus, la cui Mission è aiutare le persone a raggiungere la propria autonomia, ha voluto dare il suo contributo nella lotta al Digital Divide. All'inizio del mese di giugno partirà il Laboratorio sul Digital Divide, che consiste in un ciclo di incontri rivolti a chi percepisce il Reddito di Cittadinanza, con lo scopo di fornire le nozioni base di informatica così da usufruire tutti i servizi che internet può offrire. Con delle semplici capacità di navigazione web e conoscenza base degli strumenti digitali, sarà possibile poter godere dei bonus statali (Bonus connessione & Pc, Bonus Vacanze, Bonus Bebè e tantissimi altri), creare la propria SPID (la cui importanza aumenterà nel tempo), essere autonomi nella ricerca lavoro e tanti altri benefici di cui le persone hanno bisogno. Il mondo corre veloce, ma noi vogliamo stare al passo!