ITS e IFTS, cosa sono e perché è importante conoscerli

I corsi di Istruzione Tecnica Superiore (ITS) e di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) sono un valido collegamento tra scuola e lavoro perché vengono realizzati da Fondazioni che collaborano con imprese, Università, Centri di ricerca scientifica e tecnologica, Enti locali, per rispondere alla necessità di figure professionali specializzate. I corsi hanno una durata biennale o triennale, con una metodologia didattica applicativa e con almeno 800 ore dedicate a stage o apprendistato.



I percorsi di Istruzione Tecnica Superiore offrono corsi relativi a sei macro Aree Tecnologiche:


1 – Efficienza energetica

2 – Mobilità sostenibile

3 – Nuove tecnologie della vita

4 – Nuove tecnologie per il Made in Italy

5 – Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali –Turismo

6 – Tecnologie della informazione e della comunicazione



Le due tipologie di corso hanno molte somiglianze ma si differenziano per qualche aspetto:

Gli ITS si articolano di norma in quattro semestri (1800/2000 ore), prevedono il 30% di attività in azienda e si concludono con un esame, condotto da commissioni, costituite da rappresentanti della scuola, dell’università, della formazione professionale ed esperti del mondo del lavoro. Al termine del corso si consegue il “Diploma di Tecnico Superiore” con la certificazione delle competenze corrispondenti al V livello del Quadro europeo delle qualifiche – EQF.


Gli IFTS sono invece articolati in “percorsi” che hanno lo scopo di corrispondere alla richiesta di competenze tecnico-professionali provenienti dal mondo del lavoro pubblico e privato, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese ed ai settori interessati da innovazioni tecnologiche e dalla internazionalizzazione dei mercati. I percorsi sono programmati dalle Regioni, hanno una durata di due semestri per complessive 800/1000 ore e sono finalizzati al conseguimento di un certificato di “Specializzazione Tecnica Superiore”. Tale qualificazione è referenziata al IV livello del Quadro europeo delle qualifiche – EQF.


Attualmente in Lombardia sono attive 17 Fondazioni che offrono la possibilità formativa di tutti gli ambiti sopra elencati. Accedono ai percorsi, a seguito di selezione, i giovani in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore, interessati all’inserimento qualificato nel lavoro.






Questi tipo di percorso sono alternativi alla scelta di un percorso universitario, quindi perché scegliere un corso ITS rispetto alle alternative dell'offerta formativa in Italia? I punti di forza si possono riassumere così:

  • 2 anni di formazione e hai una possibilità dell'80% di essere occupato entro un anno

  • Acquisisci competenze specifiche richieste dal mercato del lavoro

  • I docenti sono dei professionisti del loro mestiere

  • Opportunità di fare esperienze internazionali

  • I corsi hanno uno sguardo verso il futuro, le competenze acquisite sono innovative per il mondo del domani

  • Il titolo conseguito viene riconosciuto su scala europea

Per scoprire tutti i corsi disponibili, le testimonianze di chi ha partecipato agli ITS, dove sono collocate le fondazioni nel territorio lombardo e tantissime altre informazioni. Inseriamo il sito ufficiale con tutte le risposte a queste domande!